Tatuaggi di Justin Bieber

La moda dei tattoo spopola sempre di più anche tra i giovanissimi, forse complice il fatto che alcuni tra i più popolari idoli dei teenager sfoggiano tatuaggi a gogò, come ad esempio il celebre cantante Justin Bieber. Scopriamo insieme i suoi tatuaggi.

Tatuaggi di Justin Bieber

I tatuaggi di Justin Bieber

Scoperto nel 2007 dal talent manager Scooter Braun, Justin Bieber è oggi idolo indiscusso delle ragazzine di tutto il mondo e le immagini dei suoi tatuaggi fanno il giro del web e riempiono le copertine delle riviste del settore.

Justin Bieber, cantante e musicista ma anche attore, fa parlare molto di se per il suo stile di vita ai limiti del legale: arresti per ubriachezza, festini molto movimentati, droghe e alcool e alcune delle immagini dei suoi tattoo sono state rese pubbliche proprio attraverso le immagini dei suoi numerosi arresti.

Il cantante ventenne più famoso del momento sfoggia almeno una ventina di tatuaggi (non male, per la sua tenera età!), la maggior parte dei quali dal significato chiaro e in molti casi da lui stesso palesato per la gioia dei suoi fan, come ad esempio il suo primo tattoo, un piccolo uccello stilizzato sul basso ventre che simboleggia la libertà, libertà che il giovane cantante non si fa certo mancare! Questo tattoo è diventato una vera e propria moda tra i suoi fan: molti di loro, infatti, ne sfoggiano uno identico, nella stessa identica posizione.

Proviamo a fare un elenco dei molti tattoo di Justin: uno dei soggetti più densi di significato è certamente la testa di un indiano sulla scapola sinistra, un omaggio al nonno scomparso e alla squadra di hockey preferita da lui e da Justin, gli Stratford Cullitonche.

Un tatuaggio giapponese, la carpa Koi sul braccio, che simboleggia il coraggio e la perseveranza; la leggenda narra di una carpa che riuscendo a risalire i fiumi fino alle porte del cielo fu trasformata in drago, per questo i draghi sono raffigurati con squame da pesce. Altro tatto di stile nipponico è il kanji giapponese che significa “musica”, la vera passione di Justin, tatuato sul braccio destro.

Tatuaggi di Justin Bieber

Il tatuaggio romantico di Bieber

Sul polso sinistro, forse non a caso il lato del passato e dei ricordi, Justin si è fatto tatuare il busto l’ex fidanzata Selena Gomez. Che romantico!

Insieme al padre, con il quale non è cresciuto ma con cui ha sempre mantenuto un ottimo rapporto, il giovane si è fatto tatuare il nome di Gesù in ebraico. E questo non è l’unico tatuaggio a sfondo religioso del cantante; infatti ha la raffigurazione di Gesù con corona di spine e aureola sul polpaccio sinistro e sotto due mani giunte in preghiera alle quali ha poi aggiunto anche delle rose che hanno un forte simbolismo legato al culto mariano.

Ma i soggetti a sfondo religioso non terminano qui e, a dimostrazione della fede cattolica di Justin Bieber, troviamo la Madonna di Guadalupe rappresentata nella Basilica a lei dedicata in Messico, sulla spalla destra il salmo 119:105 della Bibbia: “la tua parola è lanterna ai miei piedi, una luce nel mio cammino”, che Justin ha fatto nel 2013 e il X greco che rappresenta la prima lettera del nome greco di Gesù: xristos.

Proprio sotto quest’ultimo tatuaggio troviamo un bellissimo gufo in bianco e nero che simboleggia la saggezza e che, per il giovane cantante, ha anche altri significati personali e profondi.

Uno dei tattoo più significativi della vita di Justin è la scritta Believe (titolo del suo album del 2012), “Credi!”, tatuata sul braccio sinistro sotto un grande occhio, probabilmente quello della madre, alla quale Justin ha dedicato anche un altro tattoo: una serie di numeri romani “I IX VII V” che secondo alcuni starebbe per 1975, anno di nascita della madre, anche se quella data scritta correttamente sarebbe MCMLXXV… mistero!

Tatuaggi di Justin Bieber

Appare poi sul bicipite sinistro una bellissima tigre in stile Old School, disegnata davvero bene e, sempre sul braccio sinistro, un’ala di aquila, un’ala di angelo e un cavaliere che dovrebbe simboleggiare la fedeltà (anche se non sappiamo a chi), e a completare il disegno del cavaliere un castello medievale sul quale di infrangono grosse onde.

Infine una corona tatuata tra la spalla e il petto destri di cui possiamo ipotizzare il significato di riuscita e “nobiltà” conquistata con la sua grande fama, e l’immagine della terra che sanguina di cui ignoriamo il simbolismo.

Con questi siamo arrivati a contare 25 tatuaggi, ma vista la giovane età del tatuato possiamo ben presumere che presto ne arriveranno tanti a altri a decorare il suo corpo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *