Fare un tatuaggio sulle mani

Quando si parla di tatuaggi la zona del corpo che si sceglie per la loro realizzazione riveste una grande importanza sotto diversi punti di vista. Se, ad esempio, state pensando di tatuarvi sulle mani dovrete considerare seriamente alcuni fattori; vediamo di che cosa si tratta.

Fare un tatuaggio sulle mani

Tatuaggio sulle mani

Ogni area del nostro corpo ha caratteristiche proprie molto diverse tra loro; le mani sono in assoluto la parte più esposta sia alla vista che agli agenti atmosferici, nonché a frequenti lavaggi, soprattutto se svolgete particolari attività come, ad esempio, il meccanico o il parrucchiere.

Se avete deciso di realizzare il vostro nuovo tatuaggio sulla mano dovete prendere in considerazione in primis il fatto che vi sarà impossibile nasconderlo, per questa ragione è consigliabile pensarci molto bene prima di farlo poiché, ad esempio, per motivi legati alla professione potreste andare incontro ad una sorta di discriminazione.

Purtroppo infatti, anche se negli ultimi decenni la pratica del tatuaggio è considerata sempre più comune ed è spesso assimilata a qualsiasi altra forma d’arte e di decorazione del corpo, in alcuni casi e specialmente in contesti particolari potrebbe risultare discriminante avere uno o più tattoo in posizioni molto visibili. Pensate ad esempio ad un colloquio per un lavoro in banca, non è facile vedere allo sportello impiegati con tatuaggi in bella vista!

Questa potenziale discriminazione sociale è il motivo per cui alcuni tatuatori si rifiutano di eseguire tatuaggi in zone del corpo troppo visibili proprio come le mani e, a maggior ragione, il volto. Un artista tatuatore vuole solo che il suo cliente sia sodisfatto del lavoro nel tempo, quindi un professionista potrebbe non volersi assumere la responsabilità di causarvi disagi in un futuro.

State quindi molto attenti a tatuatori che non si mostrano apprensivi in questi casi e che, anzi, accettano di lavorare su qualsiasi parte del corpo, magari senza nemmeno un colloquio preventivo per capire chi siete e che cosa fate, potrebbe trattarsi di un personaggio poco serio e disposto a tutto solo per vile denaro.

Problemi del tatuaggio sulle mani

Il fatto che un tattoo sulla mano sia sempre visibile potrebbe inoltre diventare un problema per chi lo porta, magari col tempo ci si poterebbe annoiare di quel soggetto impresso sulla pelle e desiderare di rimuoverlo. Anche per questo motivo è assolutamente opportuno essere davvero convinti prima di tatuarsi sulle mani, poiché la rimozione dei tatuaggi è un processo molto lungo e costoso, che in aggiunta non assicura risultati soddisfacenti anzi, in molti casi dopo le varie sedute, possono restare addirittura cicatrici permanenti o il cosiddetto effetto “ghost”, ovvero una sorta di alone con pigmentazione diversa dal resto della pelle.

Detto questo, se avete proprio deciso di farvi un tattoo sulle mani, è opportuno considerare anche altri due fattori, primo il fatto che non sarà facile curare il tatuaggio appena fatto, secondo sarà più difficile garantirgli lunga vita rispetto ad un tattoo realizzato in un’altra zona del corpo. Chiunque di noi usa le mani per fare tutto, quindi un tattoo in questa parte del corpo sarebbe esposto più volte al giorno ad acqua, raggi solari, prodotti chimici, tagli e ferite e, in particolare se il vostro mestiere prevede un loro uso costante ed accentuato, vi sarà difficile mantenerlo bello nel tempo.

Ultimo motivo per cui, in quasi la totalità dei casi, è sconsigliato farsi un tatuaggio sulle mani è il fatto che si tratta di una zona piuttosto sensibile, dove ci sono molte terminazioni nervose e poco grasso per attutire il dolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *