Fare un tatuaggio sul collo

Oggi l’art tattoo è considerata una forma d’arte vera e propria e finalmente dopo decenni di pregiudizi siamo ormai lontani dall’essere giudicati male solo perché sfoggiamo uno o più tatuaggi. Ma anche se nella maggior parte dei casi le cose stanno così, in certi ambienti un tattoo può pesare, soprattutto se molto visibile come ad esempio sul collo.

Fare un tatuaggio sul collo

Tatuaggio sul collo

Una scritta alla base della nuca, un soggetto stilizzato dietro l’orecchio, un ramo fiorito o una cascata di stelle che parte dalla base del collo e viaggia lungo la spina dorsale… se ne vedono sempre di più e in molti casi sono davvero belli, ma la verità è che il tatuaggio sul collo non è per tutti!

Il collo è una zona del corpo davvero ricca di terminazioni nervose, crocevia di organi molto importanti e sensibili quali la colonna vertebrale, l’esofago, la trachea, i grandi vasi che portano il sangue al cervello. Insomma non sembra davvero una delle zone migliori per farsi un tatuaggio, e sicuramente non lo è sotto alcuni punti di vista quali il dolore che si proverà durante la seduta e non solo, e il fatto che un tattoo sul collo sarà quasi impossibile da nascondere.

Il dolore del tatuaggio sul collo

A proposito del dolore per quanto riguarda il tatuaggio sul collo diciamo subito che si merita la pole position dei posti più dolorosi dove farsi un tattoo. Questo non solamente a causa della sensibilità della zona data dalle terminazioni nervose, dallo spessore della pelle che è minimo e dalla mancanza di muscoli evidenti che possano attenuare il male, ma anche a causa del fatto che il collo è l’unica parte del corpo che è sempre in movimento.

Non solo sarà difficile stare fermi durante la seduta, ma sarà impossibile farlo per tutto il tempo di guarigione della ferita e di conseguenza non sarà semplice farla cicatrizzare. Pensate ai movimenti del collo durante il giorno ma anche alla notte, quando girarsi e sfregare la zona sulle coperte sarebbe davvero scomodo se non doloroso.

Altra considerazione in merito ai tattoo sul collo è che sono molto visibili, a meno che non si scelga la zona bassa della nuca e si abbiano i capelli lunghi, questa infatti è la parte del collo che va per la maggiore, soprattutto nelle donne. Le altre parti sono davvero in vetrina e per questo molti tatuatori si rifiutano addirittura di fare tatuaggi sul collo, per evitare ai clienti situazioni scomode alle quali magari non avrebbero pensato ma che possono capitare a tutti, ad esempio nell’ambito di lavoro.

Insomma belli sono belli e, soprattutto in un uomo, possono davvero essere esteticamente accattivanti, ad esempio un tribale che parte dalla spalla e termina sul collo; ma è necessario valutare bene le particolarità di questa zona del corpo prima di decidere di farsi un tattoo proprio lì.

3 Commenti

  1. Denise
  2. Maria
  3. Giovanni Lattanzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *